Cascina Borio: la ditta Allara ripristina

Sezzadio. Non capita spesso di poter raccontare buone notizie, ma stavolta ci sentiamo di dire che quella che stiamo per raccontarvi è una storia a lieto fine. Sono ancora fresche le vicende che hanno portato al ‘no’ della Provincia alla richiesta della Riccoboni spa di realizzare una discarica di rifiuti “non pericolosi” nell’area di Cascina Borio, utilizzando uno spazio “già pronto” all’interno di una cava destinata all’estrazione di ghiaia, dove per molti anni aveva lavorato la ditta Allara.

Le foto che vi mostriamo riguardano l’area così come appare oggi. La ditta Allara, infatti, ha provveduto al ripristino, riportando il terreno al livello precedente all’escavazione, e sta completando il lavoro in questi giorni, piantumando alcuni alberi.

Un settore dell’area sarà lasciata crescere a bosco spontaneo secondo una decisione che dovrebbe andare incontro alle esigenze dei cacciatori. Il ripristino riguarda anche l’area dove avrebbe dovuto sorgere la tanto famosa discarica, che al momento è ancora oggetto di ricorso pendente presso il TAR del Piemonte. Al di là delle incertezze sempre legate a una sentenza, appare tuttavia difficile, a questo punto, che il Tribunale possa ordinare di “riaprire” il buco, vanificando il ripristino ambientale già portato a termine. La notizia è stata accolta con grande e comprensibile soddisfazione dagli abitanti del territorio, dai sindaci che avevano fatto fronte comune per opporsi alla discarica e dai Comitati di Base, entusiasti per vedere finalmente l’ambiente riportato al suo ordine naturale. Forse la parola fine sulla discarica è stata davvero scritta.

Tratto da L’ancora.eu

Potrebbe interessarti anche ...

Leave a Reply