Philipp Erasmus von Liechtenstein

philipp erasmus.jpgnato l’ 11 settembre 1664 a Wilfersdorf, Austria
deceduto il 13 Gennaio 1704 a Castelnuovo Bormida, Italia – 39 anni (sepolto a St.Remy vicino Rochefort)

Generale dell’Esercito Imperiale

Il padre Hartmann, Furst von Liechtenstein, nato il 9 febbraio 1613 a Vienna e deceduto il 11 febbraio 1686 a Wilfersdorf all’età di 73 anni. Ciambellano e consigliere alla Corte Austro-ungarica, si sposò il 27 ottobre 1640 a Colonia, Germania con Sidonia, Grafin zu Salm-Reifferscheid, nata il 6 settembre 1623 a Colonia e deceduta il 23 settembre 1688 a Vienna all’età di 65 anni.

Fratelli:

  • Maria Theresia, Prinzessin von Liechtenstein (1643-1712)
  • Anna Maria, Prinzessin von Liechtenstein (1650-1704)
  • Anton Florian, Furst von Liechtenstein (1656,1721)

Il Principe Erasmo si sposò l’ 8 maggio 1965 a Lovosice in Repubblica Ceca con Christiane Therese, Grafin zu Lowenstein-Wertheim-Rochefort (1665-1730) con la quale ebbe tre figli:

Philipp Erasmus servì l’esercito imperiale durante le guerre turche negli anni successivi l’assedio di Vienna (1683). Partecipò alla disfatta dell’esercito ottomano nella battaglia di Harsan Mountain in Ungheria il 12 agosto 1687, durante l’assedio di Belgrado nel settembre 1687, e nelle campagne ungheresi sotto il principe Eugenio di Savoia nel 1697. Durante la guerra di successione spagnola (1701-1714) comandò il reggimento Liechtenstein, con il titolo di Tenente Maresciallo, fù ferito durante l’assedio di Mantova nel mese di agosto del 1703, tornò in campo nella battaglia di Castelnuovo in Val Bormida (Regione Piemonte – Italia), nel corso della quale fu ferito a morte (morì tre giorni dopo, il 13 gennaio 1704).

Curiosità:

Le pistole raffigurate a lato furono costruite da Felix Meier tra il 1720 e il 1730. I variopinti supporti d’ottone dorato sono tipici delle armi da fuoco viennesi del XVIII secolo e comprendono pomelli cesellati con volute e una maschera in rilievo (di fronte, in alto a sinistra) e stemmi (di fronte, in alto a destra), con inciso il  logo dell’esercito del Liechtestein circondato dal collare dell’ordine del Golden fleece (Toson d’oro). Queste pistole con robusti supporti in acciaio vennero progettate per essere trasportate nelle fondine da sella di un ufficiale di cavalleria o nobile. La loro importanza è storica, piuttosto che estetica, è come se fossero un monumento al principe Philipp Erasmus von Liechtenstein.  L’evento della sua morte è inciso sulle placche inserite nel manico di ciascuna pistola: “Queste pistole, in occasione delle onorificenze funebri avvenute in seguito alla battaglia di Castelnuovo del 1704 in cui mio padre morì, il comandante generale Guido Starhemberg le consegnò a me in sua memoria nel 1732”. Nell’immagine a destra è possibile vedere il particolare della placca inserita sui manici. Osservando con attenzione, alla quinta riga, è possibile notare la parola “Castelnuovo”.

Al principe “Philipp Erasmus” è dedicata la fontana realizzata in Piazza Marconi, fronte Municipio, in Castelnuovo Bormida.

Leave a Reply