Giornata della memoria

Anì maamin è uno degli inni, forse il più noto, che gli ebrei cantavano mentre entravano nelle camere a gas, andando verso morte certa. Le parole di Anì maamin sono tratte da gli “articoli di fede” di Maimonide,considerato il più grande filosofo ebreo di tutti i tempi (Cordova 1135-Cairo 1204).

Anì maamin
beemunà shelemà
beviàt hamashiach,
ve af alpi sheitmameà
Anì maamin.
Io credo
con fede completa
nella venuta del Messia,
e benché tardi a venire
Io credo.

chasidim di Breslav sono entrati cantando nelle camere a gas: in questo modo, nel cuore stesso dell’inferno, sono riusciti a dimostrare d’essere rimasti uomini fino alla fine, di non essersi lasciati sfigurare né umiliare, per non morire prima di morire.

An’ maamin

 

Se questo è un uomo –  Primo Levi

Voi che vivete sicuri
Nelle vostre tiepide case;
Voi che trovate tornando la sera
Il cibo caldo e visi amici:

Considerate se questo è un uomo
Che lavora nel fango
Che non conosce la pace
Che lotta per mezzo pane
Che muore per un sì e per un no

Considerate se questa è una donna,
Senza capelli e senza nome
Senza più forza di ricordare
Vuoti gli occhi e freddo il grembo
Come una rana d’inverno:

Meditate che questo è stato:
Vi comando queste parole:
Scolpitele nel vostro cuore
Stando in casa andando per via,

Coricandovi alzandovi;
Ripetetele ai vostri figli:
O vi si sfaccia la casa,
La malattia ve lo impedisca,
I vostri cari torcano il viso da voi.

camp.jpgIl termine Olocausto (con l’adozione della maiuscola) è stato adottato dagli storici per indicare il genocidio perpetrato dalla Germania nazista e dai suoi alleati nei confronti degli ebrei d’Europa durante la Seconda Guerra Mondiale. Una pagina buia della storia mondiale che non potrà mai essere cancellata. Allo sterminio di un numero compreso tra i 5 e i 6 milioni di ebrei, di ogni sesso ed età, si sommano alcune centinaia di migliaia di persone appartenenti ad altre minoranze etniche, quali Sinti e Rom. Questo documentario mostra le terribili immagini girate nei vari campi di concentramento dislocati sul territorio europeo e analizza le cause e gli effetti prodotti.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbe interessarti anche ...

Leave a Reply